Come organizzare un viaggio all’estero con la propria auto

  • Posted on: 24 giugno 2014
  • By:

State pensando di andare in Marocco? O avete già comprato la guida della Turchia, se siete ancora indecisi sulla meta, ma siete comunque decisi ad andarci con la vostra auto: è bene che sappiate una o due cose sull’assicurazione quando si viaggia all’estero.

viaggio auto

  • Regola numero zero: controllate che l’auto sia in perfetta condizione; olio e gomme devono essere al livello giusto, e una manutenzione generale non guasta.
  • Regola numero Uno, messo in valigia il passaporto (prima assicurati che sia ancora valido), procuratevi anche il “passaporto” per la vostra auto
  • Regola Uno.bis: il passaporto per l’auto, quando si viaggia è “Carta internazionale di assicurazione dei veicoli a motore”, detta anche più semplicemente Carta Verde.
  • Regola Due senza la Carta Verde non potete viaggiare, entrare e circolare in uno dei seguenti paesi: in Albania, Turchia, Bielorussia, Bosnia Erzegovina, Iran, Israele, Macedonia, Marocco, Moldavia, Montenegro, Russia, Tunisia e Ucraina.

Certo non sono in molti a decidere di fare un viaggio on the road con la propria auto fino a Mosca, comunque sappiate che anche qui è necessaria la Carta Verde.

È molto facile procurarsi la Carta Verde: bisogna richiederla alla propria assicurazione, prima di partire.

A cosa serve però la Carta Verde?

Questo documento, come abbiamo detto, è essenziale per poter entrare in uno stato in cui è richiesto. Che attesta l’avvenuta regolarità, e pagamento, della Rc Auto nel paese dove è stata immatricolata. E se l’automobilista non ha con sé una carta verde valida, deve acquistare alla frontiera del paese che intende visitare un’apposita polizza temporanea: solo così gli sarà possibile entrare in quel paese. Anche se questa è la strada meno conveniente, perché questo tipo di polizza di assicurazione è temporanea, e acquistarla alla frontiera è molto più costosa della carta verde.

In caso di incidente, se avete con voi la Carta Verde, non dovreste avere problemi. Ma dovete comunque dovete avvertire la vostra compagnia assicurativa in Italia. Sarà poi necessario rivolgersi alla Consap, per poter esser risarciti una volta che si ritorna dal proprio viaggio.

Visto che ancora avete del tempo prima di partire, e dovete controllare che tutti i documenti siano in regola, perché non vedere anche se è possibile risparmiare sulla Rc Auto?

Faciel e veloce, basta consultare il comparatore online di Comparameglio.it.