Una app per segnalare le buche sulla strada

  • Posted on: 3 giugno 2014
  • By:

 

bucheLa sicurezza stradale dipende da tanti fattori: dall’attenzione del guidatore, dallo stato di salute dell’automobile, e dalla strada che percorriamo. Mentre possiamo essere vigili quando siamo al volante e fare check up frequenti alla nostra auto, è più difficile controllare le condizioni della strada. Per questo la fondazione Ania combatte contro i black point.

Sicurezza stradale fa rima con strada senza buche: forse non sarà proprio così ma di certo è che le condizioni del manto stradale rappresentano un reale problema per la sicurezza di motociclisti e automobilisti. La Fondazione Ania proprio per questo ha lanciato, da sei anni, ha dato vita al progetto Black Point, che ora è anche una app disponibile per smartphone. Il 20% degli incidenti infatti è causato dallo stato delle infrastrutture stradali, buche e non solo. A rendere pericolose, e in alcuni casi mortali, le strade italiane ci sono anche curve e incroci non segnalati correttamente o mal illuminati, o ancora il malfunzionamento di un semaforo.  La Fondazione Ania, assieme al Ministero delle Infrastrutture che patrocina l’iniziativa, vuole proprio segnalare tutte questi pericoli per la sicurezza degli automobilisti. Sicurezza che inizia anche dall’assicurazione, per questo diventa importante scegliere quella più adatta alle nostre necessità.